LIBRI

EDUCARE AI PROCESSI E AI LINGUAGGI DELL’APPRENDIMENTO
2017

di Alberto Parola, Roberto Trinchero

Scuola, centri di servizi educativi, centri di formazione sembrano spesso ancora troppo uguali alle loro immagini di trent’anni fa, per poter dare l’impressione di essere veramente in grado di cogliere le opportunità offerte dalle tecnologie che hanno rivoluzionato il mondo. Il testo intende stimolare la riflessione e fornire suggerimenti per il cambiamento, nell’ottica che stare fermi di fronte a un mondo che procede in direzioni non prevedibili è la peggiore delle strategie possibili.

Puoi acquistare il manoscritto qui.

 
SCRITTURE MEDIALI
– RIFLESSIONI, RAPPRESENTAZIONI ED ESPERIENZE MEDIAEDUCATIVE –
2017
 
 

Il libro nasce dal desiderio di concentrarsi sulla scrittura del quotidiano mediale, o meglio, sulle scritture, che rappresentano allo stesso tempo il “grande problema” del digitale (spesso metafora di corpi inermi, di una comunicazione ossessiva…) e “la sua soluzione” (cioè competenze di produzione di senso, di creatività, di nuove professioni…). Il volume si sviluppa con un approccio che va dal livello del “sacro” transdisciplinare (dall’antropologia dei media alla psicologia e alla filosofia del web), a quello del “profano” dei comportamenti dell’utente post-moderno, che sovente si serve dei media in modo (apparentemente?) poco significativo. Il testo offre sia taluni spunti teorici sulla natura dello scritto mediale, sia un quadro concreto (orientato al saper fare) di pratiche formative e didattiche dedicate alle scuole, per favorire sia lo sviluppo delle competenze tecnologiche utili al saper scrivere con i media sia l’acquisizione di una consapevolezza matura delle potenzialità dei linguaggi mediali. Presentazione di Ambrogio Artoni.

Puoi acquistare il manoscritto qui.

TECNOLOGIE E LINGUAGGI DELL’APPRENDIMENTO
– LE SFIDE DELLA RICERCA MEDIAEDUCATIVA – 
2015
 
 

Il volume offre una panoramica di proposte concrete e di contributi scientifici orientati all’uso dei linguaggi mediali e digitali, concepiti come strumenti per favorire gli apprendimenti ma anche come mezzi di espressione, comunicazione, creazione di prodotti e ambienti in cui esprimere la propria identità e promuovere la cittadinanza attiva. L’approccio attraversa differenti discipline e suggerisce un possibile tracciato per la progettazione di ricerche (media)educative e idee, materiali, percorsi, metodi da spendere nelle scuole e sul territorio.

Puoi acquistare il manoscritto qui.

SPERIMENTARE E INNOVARE NELLA SCUOLA
–STRATEGIE, PROBLEMI E PROPOSTE MEDIAEDUCATIVE–
2014

di Alberto Parola, Daniela Robasto

Il processo che conduce all’innovazione didattica si configura come un percorso articolato e ricco di stimoli sia per la figura del docente che per quella del ricercatore. La strategia della ricerca-azione (R-A), qui sinteticamente delineata, rappresenta un utile frame per compiere insieme un cammino che volge al cambiamento, perseguendo contemporaneamente finalità educative e obiettivi di ricerca. Nel volume vengono illustrate le caratteristiche salienti di un percorso di R-A, specificatamente finalizzato a sperimentare un curricolo di Media Education nella scuola dell’infanzia e nella scuola primaria. L’analisi dei dati mette in luce i punti di forza di un curricolo mediaeducativo, ma anche quelli di debolezza di una scuola che ancora mostra molte difficoltà di fronte a una progettazione e a una modalità di valutazione orientate alle competenze. Se poi si tratta di competenze mediali, la questione si complica ulteriormente. Il testo si presenta come una guida per sperimentare attività mediaeducative a scuola, promuovendo una collaborazione tra insegnanti e ricercatori, al fine di mettere in luce buone pratiche e costruire nuovi modelli teorici utili all’innovazione didattica.

Puoi acquistare il manoscritto qui

PAESAGGI DIGITALI
–I FUTURI EDUCATORI TRA FORMAZIONE E NUOVI LINGUAGGI–
2014

di Alberto Parola, Barbara Bruschi

Il volume prende spunto dalla II Winter School del MED (Associazione Italiana per l’Educazione ai Media e alla Comunicazione) svoltasi nel febbraio del 2012 ad Asti: 2020: dalla Scuola dei Linguaggi alle Professioni del Futuro. L’evento si è contraddistinto per aver presentato plenarie e workshop mediaeducativi centrati su due aspetti fondamentali: sull’importanza di porre attenzione a un sistema comunicativo che negli ultimi anni si è straordinariamente complessificato grazie all’intreccio tra mondi digitali e linguaggi espressivi; e, in secondo luogo, sull’urgenza di costruire orizzonti che consentano a educatori, famiglie, accademici e professionisti dei media di vedere lontano e di proporre agli studenti delle scuole e dell’università “paesaggi” che molto facilmente faranno parte del loro futuro professionale. Paesaggi che richiederanno solide competenze digitali e che offriranno nuovi scenari organizzati e metodologici alle imprese sociali.

Puoi acquistare il manoscritto qui.

 

MEDIA, LINGUAGGI, CREATIVITÀ
–UN CURRICOLO DI MEDIA EDUCATION PER LA SCUOLA PRIMARIA DI PRIMO GRADO –
2013

di Alberto Parola, A. Rosa, R. Giannattelli

La scuola sta vivendo anni di grande difficoltà. Il luogo deputato a far nascere e crescere le speranze di un intero paese dovrebbe essere considerato con maggior rispetto, una priorità assoluta, spesso però non è così. In ogni caso, occorre che la scuola si rinnovi per affrontare le sfide formative e professionali del prossimo futuro, anche provando a intercettare scenari che potranno portare, certo una serie di problematicità, ma soprattutto opportunità per i nostri giovani.

Puoi acquistare il manoscritto qui.

 

REGIA EDUCATIVA
–L’INSEGNANTE OSSERVATORE TRA PERCORSI “IN RICERCA”, LINGUAGGI E STRATEGIE –
2012

di Alberto Parola

La scuola sta vivendo anni di grande difficoltà. Il luogo deputato a far nascere e crescere le speranze di un intero paese dovrebbe essere considerato con maggior rispetto, una priorità assoluta, spesso però non è così. In ogni caso, occorre che la scuola si rinnovi per affrontare le sfide formative e professionali del prossimo futuro, anche provando a intercettare scenari che potranno portare, certo una serie di problematicità, ma soprattutto opportunità per i nostri giovani.

Puoi acquistare il manoscritto qui.

 

TERRITORI MEDIAEDUCATIVI
– SCENARI, SPERIMENTAZIONI E PROGETTI NELLA SCUOLA E NELL’EXTRASCUOLA –
2008

di Alberto Parola

Come sta cambiando l’educazione ai media? Come utilizzare la multimedialità per la formazione? Come organizzare attività mediaeducative? In questo libro sono raccolti i contributi di esperti nel campo della media education, che operano in contesti all’avanguardia rispetto all’uso delle tecnologie e dei media. Oltre a offrire spunti metodologici e di ricerca innovativi, il volume presenta progetti e buone pratiche già realizzati con successo in vari contesti in Italia.

Puoi acquistare il manoscritto qui.

 

Libri